Sara Progressi

Sara Progressi UroburoAgosto 1982. All`Accademia di Belle Arti di Brera frequenta il triennio “Progettazione artistica per l`impresa” e prosegue specializzandosi in Product Design.
Nel 2006 segue il corso di Nuova Oreficeria tenuto dallo scultore Davide De Paoli, presso l`atelier UrOburo.
Successivamente perfeziona le tecniche orafe apprese alla Scuola Orafa Ambrosiana e frequenta workshop tenuti da Margareta Niel.
Nel 2009 partecipa alla mostra AGC “Il bijou nel tempo e la ricerca orafa contemporanea” dopo aver seguito il workshop tenuto da Maria Rosa Franzin e Graziano Visintin; nel 2011 partecipa al workshop AGC tenuto da David Loepp.
Pratica stage presso laboratori orafi e presso designer orafi.
Ha partecipato alla Biennale di ceramica di Albisola ‘06 rinnovando la tradizione locale con un progetto di candeliere doppio.
Nel 2006 con Simona Solari vince, nella categoria “Oggetti di uso quotidiano” la prima edizione del concorso Sara Young Designer Award.Nel 2011 presenta la spilla “Pallino” in Oro, argento con granulazione, nylon e perla allo spazio ON OFF a Padova.

Espone una sua collana in bronzo e seta a ” Filo rosso 2013 ” presso la galleria d’arte Manzioli

Palace and Taktil gallery of contemporaryjewels – IZOLA  SLOVENIA.

Dal 12 al 29 maggio 2013 è presente con un anello sul tema ” il senso del gusto ” all’esposizione internazionaledi gioielli d’autore : ” gioielli in …. fermento ” promossa da AGC alla

Vigna delle arti Torre Fornello,Fornello di Ziano Piacentino.

Nel collettivo UrOburo,pur essendo la più ” piccola ” trasmette energia creativa e capacità

tecnica.

Coraggiosa nelle sperimentazioni su i materiali, accetta le sfide  e si cimenta nelle creazioni su disegno.

Quindi affianca ai metalli poveri e insoliti il lavoro creativo con metalli preziosi partendo dalla

richiesta del cliente :  si va dalla ricostruzione di un orecchino del 1800 alla realizzazione di una

parure in zaffiri e diamanti.

Quando nasce il progetto in atelier di creazione delle proprie fedi nuziali seguiti da un orafo

diventa naturale che il deus ex machina sia lei.

Nell’estate 2012  segue il progetto di una collettiva che favorisca il confronto tra i gioielli in

metallo prodotti da UrOburo e artisti che realizzino gioielli utilizzando altri materiali : nasce

la mostra ” I sentieri ” che si svolge in una sala della Fonderia Napoleonica Eugenia in Via

Thaon di Revel,21 a Milano dal 26/11 al 2 /12/2012.

Collier Pallina Orecchini Bacello

X